Sarà un autunno “caldo”, ricco di impegni e di novità, quello di Faravelli, leader nella distribuzione di materie prime. L’azienda milanese, infatti, ha in cantiere diverse novità, tra nuovi servizi, collaborazioni e materie prime, che presenterà al Making Cosmetics di novembre.

Faravelli, che di recente ha lanciato una campagna di comunicazione dal forte impatto mediatico che rivela molto del suo “nuovo” stile, è sempre più presente nel settore cosmetico con una filosofia che poggia su qualità (del servizio, delle materie prime, del prodotto) e sostenibilità. La sostenibilità, in particolare, è intesa come un valore a tutto tondo, un impegno sostenuto da azioni concrete e da scelte ben precise. Una su tutte: quella di lavorare con partner, come Provital o Forestwise, solo per fare degli esempi, che condividono con Faravelli gli stessi valori e lo stesso impegno in difesa dell’Ambiente e dell’Uomo.

Sandro Ballariano, Direttore della Divisione Cosmetica Faravelli
Sandro Ballariano, Direttore della Divisione Cosmetica,

Sandro Ballariano, Direttore della Divisione Cosmetica, ha raccontato in anteprima a Cosmopolo le novità della prossima stagione, accompagnando le anticipazioni con un messaggio importante: “Intervenire nella tutela del Pianeta e delle sue risorse non è più un’opzione, ma una necessità per assicurare un futuro a noi stessi e alle generazioni che verranno. Il tempo utile sta per scadere: non facciamo che sia troppo tardi”.

Finalmente dopo una lunga assenza si torna in fiera. Faravelli sarà presente al Making Cosmetics: quali novità presenterete?  

Making Cosmetics, in programma il 25 e 26 novembre a Milano, è sicuramente un momento importante per chi distribuisce materie prime come noi. Quest’anno presenteremo innanzitutto il nuovo “stile” dell’azienda ed in particolare della divisione cosmetica raccontato dallo slogan “Behind great satisfaction are always great raw materials”. Un messaggio che sottolinea la centralità delle materie prime nel creare un prodotto cosmetico di qualità e nella soddisfazione del cliente, ma anche il ns impegno nella selezione di fornitori e partner che condividono i ns valori.

A Making Cosmetics presenteremo anche i nuovi servizi a supporto dei terzisti e dei brand commerciali, che si aggiungono al servizio tecnico che il nostro laboratorio cosmetico già mette a disposizione dei nostri clienti: parliamo di stesura PIF, challenge test, analisi metalli pesanti, patch test.

faravelli

E’ vero che avete siglato anche nuovi accordi di distribuzione? 

Sì. Tra le new entry ci sono: Agieffe, fragranze e oli essenziali; DJC, modificatori reologici per la fase oli e conservanti alternativi; Forestwise con i suoi burri e oli che sostengono la riforestazione del Borneo e Seven Bio Oil che produce glicerina e glicole propilenico.

Parliamo di un’altra novità Faravelli che verrà presentata in anteprima in fiera: le Capsule Collection realizzate dal vs team di R&D. Di che cosa si tratta?  

Le Capsule Collection, termine che abbiamo “preso in prestito” dal mondo della moda, sono mini collezioni di formulazioni cosmetiche sviluppate dal nostro laboratorio cosmetico. Giovanni Magrini, Responsabile di Laboratorio, in collaborazione con Federica Servino (sales/technical manager), Anna Ghioni (sale/technical manager), Stefania Dicuzzo (inside Sales) e Andrea Zavarise (inside Sales), ha creato una serie di formulazioni che seguono claim specifici.
Faravelli è sempre stata molto presente sullo skin care, ma da quest’anno abbiamo iniziato a promuoverci di più anche in ambito make-up ed hair care. Ogni Capsule Collection sarà focalizzata su uno specifico segmento e servirà a sponsorizzare i nostri ingredienti e a dare qualche idea utile ai nostri clienti.

Ci racconta qualcosa di Ethicskin di Provital, una delle novità in lancio a settembre che ha una bella storia di etica e sostenibilità alle spalle.

Ethicskin di Provital è una materia prima che racconta una storia di etica, di tradizione, di conservazione della natura e di commercio equo.

Un ingrediente che ben rappresenta la nostra scelta di collaborare con partner che condividano con noi l’impegno nella sostenibilità sociale e ambientale. Ethicskin, infatti, é stato sviluppato e prodotto in collaborazione con Mujeres y Ambiente per sostenere gli agricoltori locali in alcune comunità rurali del Messico e migliorare i loro mezzi di sussistenza. Provital, in questo modo, si assicura che i suoi ingredienti siano prodotti in modo etico e sostenibile.

Non solo. L’attivo è estratto dalla Heterotheca inuloides, conosciuta anche come arnica messicana e impiegata nella medicina tradizionale per trattare varie malattie associate per lo più a fenomeni di tipo infiammatorio. Le sue virtù antinfiammatorie sono state comprovate anche dalla scienza, che ha dimostrato che la sua efficacia è riconducibile all’azione di diverse molecole, tra cui i flavonoidi, contenuti nei fiori.

In quale tipo di prodotti viene utilizzato? Quali sono le sue proprietà? In quali prodotti viene utilizzato? In quali concentrazioni?

Si tratta di un vero e proprio elisir per ringiovanire la pelle, idrosolubile, da usarsi all’1,5/2%. Perfetto in qualsiasi formula dedicata all’area viso. Dal punto di vista dell’azione, Ethicskin è un attivo con molteplici funzionalità:

  • Idratante,
  • Effetto barriera
  • Migliora l’omeostasi cellulare
  • Anti infiammatorio
  • Riduce l’iper pigmentazione
  • Antiossidante
  • Anti Glicazione
Avete iniziato a collaborare anche con Forestwise. Quali attivi distribuite? Com’è nata l’idea di collaborare con loro? 

Faravelli e Forestwise si sono scelte perché entrambe sono molto orientate alla sostenibilità. Forestwise, impegnata da anni nella lotta alla deforestazione del Borneo, ha sviluppato #RainforestValue: un progetto con il quale si impegna a sostenere le foreste pluviali, sviluppando un mercato per prodotti di valore provenienti da questa zona della pianeta e dando la possibilità alla popolazione autoctona di proteggere la foresta e la sua fauna, generando lavoro e reddito per i locali, salvaguardando l’acqua dolce, l’aria fresca e i terreni fertili.

I prodotti Forestwise che abbiamo aggiunto al nostro catalogo sono: Illipe Butter, Buah Merah Oil, Kukui Nut Oil, Coconut oil e Arenga Sugar.

La cosa bella di questa collaborazione è che anche il prodotto più semplice/conosciuto, l’olio di cocco, ci offre la possibilità di usare una materia prima sostenibile, proveniente da filiera controllata, che combatte lo sfruttamento delle popolazioni indigene.

Siamo convinti che oggi, e sempre di più in futuro, l’esigenza non è più quella di comprare al prezzo più basso possibile, ma comprare ingredienti che possano avvicinarci al concetto di “Circular Beauty”.

faravelli forestwise

Faravelli conferma la sua vocazione etica e sostenibile, scegliendo partner che sposano questa filosofia. Come nasce il vostro impegno su questi fronti?  

La sostenibilità per noi non è un claim, non è una delle scelte possibili, ma è l’unica strada per avere un futuro. Non solo come azienda, ma soprattutto come esseri umani. E’ importante ricordare che l’Overshoot Day (data entro la quale esauriamo tutte le risorse naturali che la terra è in grado di rigenerare autonomamente in 12 mesi) ogni anno arriva sempre prima. L’ultimo anno di equilibrio, tra risorse prodotte e risorse consumate è stato intorno al 1970.

Dal canto nostro, come Faravelli, posso dire che siamo impegnati da tempo su questo fronte e continueremo a farlo anche in futuro.

Faravelli Cosmetic Division sarà presente a Making cosmetics Stand215