marchesini
Marchesini Group Beauty conferma la sua presenza a Cosmopack 2023 (Bologna, 16-18 marzo), l’hub delle tecnologie meccaniche legate alla cosmetica che quest’anno, in sinergia con la fiera Cosmoprof, promette ospiti e interazioni da pre-pandemia.
Per la divisione cosmetica del Gruppo sarà l’occasione per presentare un progetto che ha come protagonista l’Intelligenza Artificiale applicata al mondo delle tecnologie per il packaging dei prodotti di bellezza.

INTELLIGENZA ARTIFICIALE AL SERVIZIO DEI ROSSETTI

Tutte le realtà che oggi formano la Beauty Division – le emiliane V2 engineering e Dumek, le lombarde Axomatic, Cosmatic e Rejves Machinery e la toscana Vibrotech – saranno presenti in BolognaFiere con le loro soluzioni pensate per soddisfare l’intero ciclo di produzione dei prodotti cosmetici, dal processo al fine linea.

Lo stand A/9PK (padiglione 19PK) di Marchesini Group Beauty a Cosmopack accoglierà 22 macchine: due linee per trattare tubi e flaconi, uno spazio dedicato con macchine da laboratorio e un parterre di macchine stand-alone coinvolte nel processo di confezionamento di prodotti per la bellezza e la cura del corpo.
Allo stand sarà possibile vedere anche la  postazione di controllo che monta un software ideato dal partner SEA Vision e dalla sua controllata ARGO Vision, aziende lombarde specializzate nella realizzazione di sistemi di visione e ispezione e nel loro potenziamento tramite il ricorso all’Intelligenza Artificiale.

Il software, da tempo in fase di studio, consentirà numerosi controlli sui rossetti sia di tipo standard (es: presenza di sbeccature sul corpo del rossetto) che di tipo avanzato (es: verifica della perfetta stampa del marchio, in particolare per i brand di alta gamma). “Si tratta di una tecnologia che è il risultato di anni di ricerca e sviluppo nel mondo dell’AI con particolare focus su segmentazione semantica e sistemi generativi per i dataset” spiega Alessandro Ferrari, AD di ARGO Vision. “In questo modo, unendo sistemi di visione tradizionale e AI, passiamo da controlli fatti a mano, dunque suscettibili di errori, a un controllo qualità computerizzato di altissima precisione”.

Allo stand sarà anche visibile una riempitrice e tappatrice Axoblock 100, una versione inedita, più piccola, della tecnologia Axoblock 160 di Axomatic. Pensata per il trattamento di flaconi sia stabili che instabili contenenti prodotti densi, semi-densi e liquidi, Axoblock 100 ha tra i suoi punti di forza un motore macchina di nuova generazione a basso consumo energetico, sistemi di riempimento e tappatura azionati da servo motore e regolabili direttamente dal pannello comandi, oltre che la predisposizione per la messa in linea di tutti i dispositivi, in un’ottica di Industria 4.0.

marchesini

OPEN HOUSE (15-16 marzo)

In parziale concomitanza con la fiera, Marchesini Group Beauty organizzerà una Open House di due giorni – il 15 e il 16 marzo – all’interno dei nuovi stabilimenti della Beauty Division, nell’Headquarters di Pianoro. Ai clienti saranno mostrate linee, macchine singole e soluzioni da laboratorio per il processo e il confezionamento dei prodotti cosmetici sia di largo consumo che di lusso. Tecnologia di punta sarà una grande linea per la dermocosmesi venduta a una CDMO estera e impiegata per il riempimento e confezionamento di botulino in siringhe riposte all’interno di vassoi di carta, peculiarità che impreziosisce la linea in termini di sostenibilità del prodotto.

Hanno contribuito alla sua realizzazione numerosi brand controllati da Marchesini Group. La divisione Corima ha fornito le due macchine a monte – NEXTRA N10 e COMBI 3BS – coinvolte nelle operazioni di manipolazione, assemblaggio ed etichettatura siringhe. Le divisioni Tonazzi e Neri hanno realizzato rispettivamente le tecnologie che alimentano gli aghi sul nastro di trasporto e quelle che confezionano gli astucci. Sono targate Marchesini Group sia la robotica di bordo che i macchinari per il packaging secondario. SEA Vision ha fornito infine i software che lungo la linea si occupano di controllare presenza e qualità del prodotto.